domenica 29 marzo 2009

HABEMUS NOVUS STAN LEE?

Ieri sera Scritch è davvero riuscito a sorprendermi. Stiamo crescendo un futuro Stan Lee?

Nella nostra famiglia non c'è mai stata una vera e propria tradizione del disegno. Sì, alcuni elementi si sono distinti un po' più degli altri, tra cui il nonno di Chihuahua, restauratore, ed io, amante dei fumetti ,che mi dilettavo a scarabocchiare comix tra gli appunti di scuola. Il militare prima, e lo studio in Germania poi, grazie all'enormità di tempo libero a disposizione, mi hanno permesso di allenare il mio hobby fumettistico fino a raggiungere una discreta capacità (perchè per chi non ha il dono come la bravissima Valentina di nerv'infranti, l'allenamento è l'unica altra soluzione!!). Il lavoro e la famiglia hanno però in seguito ridotto le occasioni per portare avanti quella passione. Ecco alcuni schizzi, di cui l'ultimo risale ormai al 1996:

Comix ai tempi di scuola
retaggio del periodo passato al militare
primi studio sulle proporzioni del corpo e le espressioni del viso (tranne in rarissime occasioni, per gli occhi non sono mai riuscito a prendere la mano con sicurezza)
alcuni disegni realizzati durante gli studi in germania che riprendono spunto da vari personaggi dei fumetti (supereroi, cavalieri)
Avevo poco più di vent'anni ed avevo faticato non poco per avere un risultato più o meno discreto.

Scritch, invece, ha sei anni e mezzo. Disegna da quando ne ha 2.
Dopo una fase di 2 anni in cui ha solo ed esclusivamente disegnato pesci, ed in modo particolare lo squalo (!!), il suo pesce preferito, portandolo ad un'ottimizzazione impressionante dei dettagli, ha finalmente deciso di diversificare i soggetti da rappresentare sulla carta e le metodologie da adottare. Gli abbiamo fatto usare pastelli, acquarelli, tempere, carboncini, matite, pennarelli, cartoncini colorati, etcc., ma, come molti, alla fine si è consolidato molto sulla matita e sui pennarelli, visto che è un precisino e questi "attrezzi" gli permettono di creare esattamente ciò che vuole. Da anni ormai sforna decine e decine di disegni ogni giorno. Disegnare è il suo hobby preferito. Di seguito alcune sue ultime realizzazioni:
Iron Man (Nov 2008)
Wall-E (dic 2008)
la caccia al tesoro, notare i lembi sopra e sotto che simulano una pergamena (disegno realizzato dopo aver visto "Viaggio al centro della terra" - Gen 2009)
La vedova nera (Feb 2009)
Il Sommo Luminescente (ahimè, un Gormito!! Feb 2009)

Ma ieri mi ha proprio fatto ribaltare dalla sedia:
spulciando come di consueto i libri sugli animali, con le pagine ormai logorate dal continuo sfogliare, ha deciso di "copiare" l'animale che più lo affascina, il Clamidosauro, un piccolo rettile che apre la membrana che ha sul collo per spaventare eventuali predatori. Da una foto che occupava due pagine, si è messo lì in silenzio ed in mezz'ora ha realizzato tutto da solo questo disegno:

...
Io non so che dire, sono rimasto a bocca aperta....
...
Anche se non posso confrontare con altri bimbi per valutare la sue effettiva capacità, visto che la maggior parte dei suoi amici che frequenta non disegna, credo comunque che siamo decisamente sulla buona strada...
...ma si tratta di una dote innata o sono stati gli stimoli creativi impartiti in tanti anni ad avergli regalato una simile dimistichezza con il disegno?
Concordo che la creatività sia fondamentalmente un fattore caratteriale e personale, e che quindi non possa essere insegnata, ma possa solo essere aiutata ad esprimersi. D'altra parte però credo che anche la mancata dipendenza dalla televisione o dai videogiochi abbia avuto una parte importante in questo processo. Secondo me averlo stimolato continuamente con gli esperimenti, con dei lavoretti fatti insieme, con dei giochi creativi (es. lego e meccano), lasciandogli però sempre la libertà di scegliere cosa realizzare, abbia fatto crescere in lui la capacità fantasiosa di immaginare e realizzare ogni cosa. Sicuramente un altro elemento che gioca a favore della sua creatività è il giardino (una fortuna non da poco!!), il luogo in cui esprime liberamente le sue fantasie ludiche.
E forse è proprio questo suo continuo fantasticare che lo porta poi anche a distrarsi a scuola...!!
Al tempo stesso però ho il timore che questo modo di farlo giocare lo possa portare molto distante dagli interessi degli altri bambini. Ho infatti notato che Scritch, con alcuni suoi amici, fa il capetto proponendo loro dei giochi inventati tra i più svariati, non riscontrando però nell'altra parte lo stesso entusiasmo o capacità di adeguarsi ai giochi di ruolo. Ho il timore che con gli anni, scoprendo di essere diverso dagli altri non essendo informato sull'ultimo gioco della playstation, possa scontrarsi con l'esigenza di volersi uniformare agli stessi interessi della maggior parte dei suoi amici. So che è un processo che non dovrò o potrò arrestare, ma mi dispiacerebbe se dovesse perdere quella fantasia che oggi meglio lo rapprensenta.

8 commenti:

2Gemelle ha detto...

credo proprio abbia ereditato il tuo talento, disegna davvero benissimo! Invogliatelo e stimolatelo a continuare, il talento credo proprio non gli manchi. Per il resto, meglio il giardino alla play o alla TV. Diverso dagli altri? Beh, la diversità è un valore rispetto all'omogeneità di un gruppo quando questo toglie valore ai singoli, tuo figlio ne avrà solo da guadagnare, vedrai!
Ciao e buona settimana

Raperonzolo ha detto...

Accidenti è bravissimo! Si tratta di dote innata. Figlio-uno (sette anni) non disegna certo così (d'altra parte manco io!!!) In compenso lui se la cava molto bene con le illustrazioni al computer, per questo gli ho creato il suo blobby Blobs blog :-)
Complimenti per la nuova grafica del sito.

Daddy SuperMaxiEroe ha detto...

@2Gemelle: concordo, ma sai pure che la diversità purtroppo tende ad isolare e Scritch è troppo compagnone per lasciarsi mettere da parte. Cmq non demorderemo. Sai che a Monza c'è la scuola d'arte all'interno della Villa Reale? Chissà... ;-)
Buona settimana anche a voi.

@Rapè: tu hai la dote della scrittura, che oggi come oggi è molto più importante e Figlio-uno ha un'acume unico! Per quanto riguarda l'uso del PC Scritch è ancora indietro, anche se dovrei effettivamente inizare a fargli prendere maggior dimistichezza. Hai qualche programma particolare per aiutarmi in questo intento?

Murasaki ha detto...

Che bravo, davvero!
Continuate a stimolarlo, io non saprei disegnare così nemmeno adesso ;-)

Quanto a BUH invece per il momento oltre agli scarabocchi, continua a disegnare sfilze infinite di facce: bimbi belli, bimbi brutti, bimbi arrabbiati e papà con la barba!!

Gloglo ha detto...

Bhè intanto complimeti per il nuovo look, è dinuovo qualche giorno che latito...
Anche Leonardo ha avuto la sua fase "squalo" (conosciamo a memoria un documentario del National geographic) e quella "dino", ma il suo preferito rimane il Tirex.
Non so se i disegni siano dovuti a mancanza di tele, Leo ne ha sempre vista e ha sempre disegnato molto, anche se per un periodo solo Gormiti. Nonostante la forte tecnologizzazione della nostra famiglia, il pupo viene su senza playstation e /o affini, anche perchè penso che Leonardo ne sia parecchio risucchiato, con conseguente distacco dalla realtà, e non mi piace. Avrà tempo di bruciarsi i neuroni, anche se stasera ha scoperto che esistono i campionati mondiali di Videogiochi (dove si vincono premi in denaro) e così non varranno più le vecchie scuse...
Mi lascia perplessa invece che a casa si debba arrivare alle punizioni per non far accendere la televisione senza una sfilza di lamentele da parte sua. Per fortuna se arriverà 'sta primavera (qui piove e basta) avremo più tempo per stare all'aperto. Nel frattempo, con sommo sacrificio, gli lascio aprire il "mio" cassetto della creatività e farmi fuori tonnellate di materiale, ma meglio che la tele.
Per il capettamento, anche Leo propone i giochi più astrusi che gli altri non vogliono seguire, così un po' si isola, un po' gli tarpano le ali. Vabbè magari vi veniamo a trovare nel maniero, così avranno modo di dare sfogo alla loro fantasia.
Un abbraccio

emily ha detto...

ma è davvero bravo il piccolo...però scusa, mi sembra chiaro che ha preso da te!!!! io nn so nemmeno fargli la punta alla matita!
complimenti al piccolo!

Daddy SuperMaxiEroe ha detto...

@Murasaki: stai pronta, Scritch è arrivanto in un batter d'occhio dallo scaraboccio al disegno complesso. Potessi vedere i disegni del primo anno d'asilo (scarabocchi) e quello del terzo (mamma, papà Scritch al mare)...un abisso!!!

@Gloglo: bello ritrovarti e grazie...c'ho messo 3 giorni per rifarlo :-(
Anche da noi il TIREX continua a dominare, anche se fortunatamente adesso è in buona comagnia.
In merito alla TV, non intendevo dire di non guardarne affatto, ma mi riferivo al fatto che ho visto molti bimbi di amici, abbandonati per interi pomeriggi ad un metro dallo schermo televisivo. Ed in questo modo non credo che un bambino venga stimolato a fantasticare o a creare qualcosa, disegno o lavoretto che sia. Come per la TV anche per la Play, l'importante è sempre non esagerare. A Scritch permetto di giocare a Ben10 per 30 minuti a settimana, e il più delle volte nemmeno si ricorda.
Qual'è l'età minima per l'iscrizione ai campionati? Terrei d'occhio i movimenti di Leo ;-)
Comunque sono d'accordo: se passate da queste parti saremmo ben lieti di ospitarvi nel nostro giardinetto (altro che maniero!!).

@emily: no, no, lui ha una sua vena, io invece ho solo sputato tanto sangue per fare qualcosa di discreto dopo vent'anni di allenamenti!! vedremo come si svilupperà nei prossimi anni.

supertri ha detto...

Complimenti per la nuova grafica...mi sa che devo prendere lezioni:-)
Ma soprattutto complimenti al piccolo, sono veramente bellissimi. Aspettiamo nuovi capolavori:-)
Eddie per il momento disegna facce, improbabili riproduzioni di Gordon e tantissime mani (segue il contorno della sua...e della mia mano con il pennarello). Si esercita preferibilmente sul pavimento (viva i pennarelli lavabili e le superfici tecniche;-)
Simona